La certificazione delle competenze

Sostegno-superiori/ PEI, schede didattiche

La sezione 10 del PEI degli studenti con disabilità prevede la compilazione della certificazione delle competenze. Tale documento comprende le competenze di base da acquisire al termine dell’istruzione obbligatoria e va redatto generalmente alla fine del primo biennio della scuola secondaria di secondo grado.

In caso di studentesse e studenti con disabilità, la valutazione degli apprendimenti, in qualsiasi forma venga proposta, deve essere sempre coerente con il PEI, pertanto anche la certificazione delle competenze va rapportata agli obiettivi specifici definiti per loro, intervenendo sia rispetto alle competenze o ai loro descrittori, sia rispetto ai livelli raggiunti.

Normativa

Fonte delle informazioni contenute nel presente articolo: Linee guida del DM 153 del 2023.

La certificazione delle competenze per il secondo ciclo è regolata dal DM 139 del 2007 e al DM 9 del 2010.

Quando si predispone la certificazione delle competenze?

Il Consiglio di Classe compila il modello di certificazione delle competenze durante lo scrutinio finale, per ogni studente che ha assolto l’obbligo di istruzione della durata di dieci anni.

Esiste un modello ufficiale di certificazione dei saperi e delle competenze acquisite dagli studenti al termine dell’assolvimento dell’obbligo di istruzione: Modello ministeriale di certificato-delle-competenze-di-base

 

Quando e per chi si compila la sezione 10 del PEI?

Il DM 153 del 2023 non dice quando compilare la sezione 10 del PEI; tuttavia, mentre certificare le competenze spetta al Consiglio di classe, è compito del GLO esplicitare metodi e criteri di valutazione.

Ad ogni modo la sezione 10 va compilata per gli alunni delle classi seconde della scuola secondaria di II grado, ovvero per quegli studenti che assolvono l’obbligo di istruzione della durata di dieci anni.

Questa sezione va compilata indipendentemente dalla validità del percorso ai fini del conseguimento del titolo di studio, ovvero sia per i percorsi differenziati che per i percorsi con prove equipollenti.

Quali personalizzazioni per la certificazione delle competenze?

Il modello di certificazione delle competenze previsto al termine della classe seconda della Scuola Secondaria di secondo grado definisce, mediante enunciati descrittivi, i diversi livelli di acquisizione delle competenze.

Nella sezione 10 del PEI, il GLO definisce le note esplicative da inserire nella certificazione. Le NOTE ESPLICATIVE devono rapportare il significato degli enunciati relativi alle Competenze di base e ai livelli raggiunti da ciascuno/a studente/essa, agli obiettivi specifici del Piano Educativo Individualizzato, anche in funzione orientativa per il proseguimento degli studi di ordine superiore ovvero per l’inserimento nel mondo del lavoro.

In che modo? il GLO fornisce indicazioni su come adattare il modello ufficiale di certificazione, intervenendo con opportune personalizzazioni riguardanti:

  • la scelta delle competenze effettivamente certificabili, nel caso di una progettazione didattica in cui gli interventi sul percorso curricolare presuppongano un eventuale percorso differenziato per alcune discipline che concorrono allo sviluppo di specifiche competenze;
  • la personalizzazione dei descrittori previsti per ciascuna competenza, selezionando e/o modificando quelli che siano stati effettivamente considerati ai fini del raggiungimento della stessa;
  • la personalizzazione dei giudizi descrittivi dei livelli, al fine di delineare con chiarezza il livello raggiunto per ciascuna competenza.

 

Share this Post